Ritocco: le possibilità di ritrattamento laser

Il Dr Fabio Longo spiega il Ritocco, ovvero le possibilità di ritrattamento laser:

"Una correzione laser di un difetto di vista, generalmente, se vengono rispettate dall'operatore tutte le regole di idoneità dell'occhio, porta ad un risultato costante nel tempo. Io personalmente ho dei pazienti operati già nel 97/98, che controlliamo ancora oggi regolarmente, i quali hanno un risultato assolutamente stabile nel tempo già da allora.

Questo ci fa capire che le tecniche sono affidabili, migliorano nel tempo, ma è anche sempre cura  dell'operatore evitare i casi in cui possiamo prevedere un risultato non ottimale.

Ci sono delle situazioni viceversa in cui, anche puntando ad avere il miglior risultato possibile, che è l’ovvio obiettivo di ognuno di noi, non sempre si riesce ad andare a zero, cioè a togliere completamente il difetto di vista. Succede magari quando il difetto di partenza è particolarmente elevato.

In questo caso lo sappiamo già in precedenza, se ne parla col paziente, e può succedere che magari uno solo dei due occhi, a cose fatte, mostri ancora un piccolo residuo di difetto.

In questi casi ciascuna delle tecniche laser oggi esistenti consente comunque di poter fare un rinforzo, un miglioramento, un ritocco, con il quale portiamo definitivamente a zero il difetto di partenza, assicurando sempre e comunque una qualità migliore all’occhio.

Questo ritocco, o rinforzo, èun ritrattamento molto breve, non complesso come il primo intervento e ogni tanto capita di doverlo fare ma non impone particolari problemi."

Tag:  correzione difetti vista difetti visivi difetto di vista ritocco laser agli occhi stabilità risultato operazione

Sigla.com - Internet Partner